Ripasso

VALPOLICELLA SUPERIORE
Denominazione di Origine Controllata

Nasce dalla tradizionale pratica del RIPASSO, cioè dall’usanza di rifermentare il vino ottenuto da uve fresche nel mese di ottobre sulle vinacce del Recioto o dell’Amarone, ottenuti dalla fermentazione di uve passite nei mesi di dicembre o gennaio. Il Valpolicella Superiore Torre D’Orti nasce dal ripasso su vinacce di Amarone.

Essendo l’Amarone un vino secco, il ripasso diventa di fatto una macerazione ed il vino fresco resta a contatto con le vinacce appassite per 48-72 ore. Si evitano così i rischi di una rifermentazione che si avrebbe ‘ripassando’ le vinacce del Recioto ricche di zucchero residuo.

Possiamo stimare che circa il 40% del vino viene da uve passite di Corvina, Corvinone e Rondinella. L’espressività delle note fruttate e la morbidezza del prodotto ottenuto da uve fresche si coniuga amabilmente con la complessità il nerbo e le note speziate della parte ottenuta dalla vinificazione delle uve passite. I due caratteri si fondono intimamente durante l’affinamento in botti di piccolo e medio taglio.

Il Torre d’Orti Valpolicella Superiore vuole rappresentare l’elegante e piacevole espressione di un territorio suggestivo e particolarmente vocato a semplice garanzia delle proprie interessanti potenzialità.

TORRE D’ORTI Società Semplice Agricola P. IVA IT00610870230 - C.F. PNIGTT30C19L949J numero REA 256376 Tel. 045 516002 Fax. 045 516257 info@cavalchina.com
2017 POLICY PRIVACY | CREDITS